IL PRIMA E IL DOPO

C'è un prima della cena e si sarà anche un dopo.
Il prima è fatto di silenzio, di inventario mentale per decidere cosa cucinare con quello che si ha in casa, poca voglia di uscire per comperare qualcosa, di conseguenza ci si deve arrangiare con quello che c'è nel frigo e nella dispensa.
Il frigo parla di verdure, affettati e formaggi, la dispensa parla di uova e patate. Il freezer parla di tortellini, tortelloni con la ricotta e tortelloni di zucca.
Fatto, il menù è fatto, fatto di tortellini in brodo e tortelloni, cardi in umido, gli ingredineti ci sono tutti e si comincia ad affettare, a bollire, a pelare patate e sbattere uova.
Il tutto nel silenzio più profondo e più religioso, silenzio Cris si sta calmando, si sta concentrando per dare il meglio agli amici che arriveranno a sera.
C'è ancora tempo davanti, tempo che viene impegnato alla ricerca di quella tovaglia bianca che fa tanto amicizia, di quei piatti bianchi dove tutte e portate vengono servite, di quelle posate d'acciaio che prima vanno un po' lucidate ed infine i bicchieri, che verranno messi in tavola, ma prima bisogna chiedere il consulto del Ferrari, è lui che si occupa dei vini, delle bevande, degli aperitivi.
E rimane ancora tempo per pensare, per valutare, per guardarsi attorno in questo silenzio rotto solo da quel filo di musica che esce dallo stereo.
Quel silenzio che porta ad altre idee per l'aperitivo "Ferrari che ne dici se per l'aperitivo metto in tavola anche una frittatina con la salsiccia e i cipollotti?".."Tesora, sei una tesora, sei una fucina di idee, va bene quando fai così, quando sei così non fai paura".
Grazie Ferrari, mi servivano queste parole, per farmi capire che ti eri accorto del mio lento isolarmi dal mondo, grazie per avermi aiutata e spinta ad uscire.
Il dopo è fatto di una porta che si chiude alle spalle degli ultimi ospiti che se ne vanno, di un sorriso che scalda, di occhi che si guardano attorno e dicono che a mettere in ordine ci penso domattina, domani andrà tutto meglio e tutto bene, è stata una Signora Serata, il peso che avevo sullo stomaco si è allentato, se mi metto di impegno ce la posso fare per scioglierlo del tutto, ci vorrà tempo, ma domattina andrà tutto a meraviglia, domattina ci sarà tempo per ripercorrere i bei momenti della serata, mentre con le mani velocemente riempio e svuoto lavastoviglie, lavo e asciugo bicchieri e raccatto piatti in ordine sparso.
E' andata, è andato tutto bene, i programmi da qui ad un mese sono stati fatti, adesso bisogna solamente cominciare ad affinarli.

8 pensieri su “IL PRIMA E IL DOPO

  1. Metti una sera a cena , eh ?!
    Bel post, significativo, per me, molto in sintonia con te, anche se diversa per età e non solo…….
    Incredibile ziacris…
    Baci. Silvana

  2. affabile e cert che ci riesco, avevo fatto spesa 2 giorni prima e avevo spadellato tutto il venerdì, quindi il frigo era pieno

    silvana d'inverno ne ho parecchie diqueste sere

  3. Sono secoli che non invito più gente a cena.  E dire che mi piace un sacco cucinare. La concentrazione e calma necessarie per preparare gli ingredienti prima e miscelarli poi per realizzare le varie portate … una specie di esercizio di meditazione per me. Molto rigenerante. In conflitto ormai da mesi con il rifugio montano al quale non so rinunciare … Medito.

    /graz

  4. Mi mancano tanto anche a me queste serate. Non so neanche da quanto tempo non invito amici a cena.
    Amici?? Dove sono gli amici??
    Che tristezza. E sta piovendo.
    Però la tua serata è stata bellissima, il racconto ha fatto partecipare un po' anche me.
    Bella la complicità con il Ferrari, mi ha davvero scaldato il cuore.
    Buona giornata

  5. graz preparare una cena per gli amici con tuttigli annessi e connessi è una terapia , ma capisco anche il tuo desiderio di rimanere sola a goderti la casetta in montagna, è giusto così

    missmaj io lo faccio solo con gli amici storici, quelli di vecchissima data, la miacasa è aperta solo a loro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.