FESTE, PONTI E SCUOLA

Feste fra settimana, scuole che aprono e scuole che rimangono chiuse, Marito che non si sa fino all'ultimo se lavora o meno.
Punti fermi e tran-tran quotidiano ribaltato.
E tutto questo crea un leggero sbandamento, un senso di vertigine e di giramento di testa, un senso di sbandamento fisico e mentale.
Ferma, rimango ferma in attesa che tutto finisca e che tutto si torni a fermare nel solito tran-tran  quotidiano

16 pensieri su “FESTE, PONTI E SCUOLA

  1. pensavo che questa sensazione fosse sola mia!
    come sono 'accordo con te … è tutto uno sbandamento, uno squilibrio di tempo e rimti! ma lumedì si torma al solito tran-tran.
    un sereno fine settimana 
    un abbraccio cenerentola

  2. Hai ragione tr aponti ed elezioni c'è da farsi girare la testa….per fortuna alle medie niente ponti e Bibma con la tata sono in una botte di ferro, i giorni  di riposo glieli dò io

  3. È vero . . . si finisce a non riuscire a far niente e a innervosirsi solo . . . meglio stare qui davanti al Pc o con un libro in mano, almeno o fatto qualcosa per me!

    Ciao, R

  4. Eh sì, è un bel tour de force, ma ragazze credetemi sulla parola, rimarrà per sempre un bellissimo ricordo.
    Passando gli anni, poi lo rammenterete con i vostri figli, i vostri nipoti, e saranno loro a chiedervelo a volte, perchè crescendo, rimpiangeranno quei bei momenti spensierati di festa.
    Le elementari passano, le medie volano e con i vari licei si conclude un ciclo di spensieratezza.
    Arriva, giustamente, l'indipendenza (anche prima in molti casi) e quando ricorderete da sole o insieme a loro, vi troverete a vivere un sentimento di appartenenza sociale indimenticabile, potrete sempre dire "io c'ero, io condividevo" ed è una gran fortuna, una grande occasione di vita.
    Io l'ho vissuta così e ad oggi, sono contenta di averlo fatto.
    Ognuno poi, fa come meglio crede, ci mancherebbe pure, e ognuno fa quello che si sente di fare, non deve essere vissuto come un obbligo, ma come un piacere.
    Anche se ci lamentiamo, sappiamo dentro di noi, che è bello.
    Dura tanto poco questo periodo.
    4 p

  5. A parte che mi sono accorta che la tastiera si è mangiata un ACCA e me ne scuso . . .

    Non credo che la ZiaCris stia parlando di "feste a scuola", ma di feste infrasettimanali, che con l'incertezza del "ponte sì/ ponte no" scompaginano l'organizzazione domestica . . . almeno, qui da me è così!

    Ciao, R 

  6. @ 4p: come hai ragione
    sono completamente d'accordo con te…
    ci lamentiamo e ci lamentiamo e così non viviamo "al meglio" l'attimo che è sempre fuggente
    carpe diem! allora
    cenerentola

  7. Non me lo dire, la figlia piccola ha fatto il ponte, la grande e tutto il resto della famiglia no, io sono completamente rintronata e ieri ho anche preso una secchiata d'acqua celeste…

  8. lazorra occhei!!! non vedo l'ora

    cenerentola è quella sensazione di sopsensione che irrita

    agrimonia io mi perdo in mezzo alla settimana

    fiordicactus e certo,perchè non sono capasci di organizzarsi una mattinata senza rompere, non sono abituati e allora si appoggiano e non sanno mai quello che vogliono

    4P ma certamente, hai perfettamente ragione, ma ci vuole un mini9mo di organizzazione, non mi può saltare fuori all'ultimo momento, quando magari ho già messo le sedie fuori per pulire il pavimento, e dire che vorrebbe andare a fare un giro..eccheccavolo!

    sapone non sono pessimista, sono realista, una persona con al fianco un uomo a volte inconcludente e non ti preoccupare ad agosto nessuna di noi si spara, tu non so, ma non ci si spara, anzi…

    fiordicactus brava, hai riassunto il mio pensiero con pacatezza

    julia stia buona che ne abbiamo presa tanta di acqua, non si è riuscito a programmare nulla

    rose ha stufato perchè c'è sempre stato maltempo e non si è organizzato nulla, tanto ci pensava Giove pluvio a rovinare tutto

  9. Questo sì, ecchecavolo un minimo di organizzazione ci vuole sempre.
    Su questo sfondi una porta aperta, anche se a volte, per quanto mi riguarda, crescendo i pargoli, si diventa ed è strano, più accomodanti.
    E' inspiegabile quello che sto dicendo, ma è come se noi, ormai adulti li comprendessimo di più. Perchè capiamo, sappiamo che anche per loro a volte la vita non è facile.
    Baciottone
    4 p
     

  10. 4P i piccoli li giustifico pure, ma i grandi, quelli poi no, infatti sono poi gli adulti che creano malumori durante questi ponti lavorosì/lavorono, dipende da che ora mi sveglio…eccheccavolo!!!!

  11. Sono sempre più d'accordo con te . . . io, che sono una che vorrebbe avere l'orario come a scuola (dall'ora x alle x+1 si fa questo – dalla x+1 alla xx si fa l'atro . . . al sabato cerco di sondare gli uomini di casa . . . anche per sapere cosa fare di spesa ecc, uno (il senior) dice che dipenda da quando si sveglia e dal tempo che fa . . . l'altro (junior) brontola, mugugna e non dice niente, fino a 5 minuti prima di fare quello che ha voglia (e io mi devo adattare, perchè, si sa, le donne devono essere "elastiche"

    Per rispondere a Sapone Liquido, nessuno si spara, ad agosto, c'è il programma di agosto . . . qui si parla di quando c'è un filino di anarchia, invece di un caos calmo e ordinato!

    Ciao, R

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.