SI PARTE

Ho fatto la telefonata, mi richiamano.
Come si stanno complicando le cose.
Era tutto troppo bello fino ad un anno fa.
Adesso mi richiamano per fissare lìappuntamento

Intanto l’attesa e il “leggero” nervosismo aumentano. Sono sempre lì latenti, sono sempre lì, pronta a scattare e ad azzannare alla giugulare chi in quel momento mi sta facendo arrabbiare.
Le vampate non accennano a diminuire e, finchè persiste questo caldo anomalo, non si quietano, anzi adesso, quando arrivano, sono associate a pensieri tristi, lugubri e a ricordi pesanti,. così l’effetto caldo-sudore-testa-che-scoppia è maggiore. Al malessere non c’è mai fine.

Mi dto leggendo tutto quello che riguarda le nuove norme di sicurezza per i voli diretti negli States.
Negli ultimi 4 anni le cose sono molto peggiorate, ma ce la potremo fare.
Praticamente nel bagaglio a mano posso portare solo i fazzoletti di carta e il libro.

Quel poco che mi porterò lo stiperò nella valigia e quello che riguarda i vari docciaschiuma, profumi e trucchi, faccio prima a comperare tutto in loco.

Non ho mai visto Wellesley in autunno, ma poi per loro sarà autunno inoltrato o sarà quasi inverno?
Mi hanno sempre parlato del grande freddo che arriva a novembre. Speriamo solamente che non piova, almeno quello.

Fra poco più di un mese si parte.

E questo post fa parte di tutti quei post sconclusionati, dove tanti pensieri spingono per avere il sopravvento.
La blogterapia è anche questo, mettere giù pensieri sconclusionati, sperando che dall’altra parte ci sia chi riesce a dipanare la matassa.

12 pensieri su “SI PARTE

  1. bellissimo ziacris! tra un mese circa parti …. sono contenta per te!tantissimo!!!
    ti faccio anche i comlplimenti per il nuovo look che apre il blog!
    e ti capisco… come ti capisco… anche per me questo è un periodo di controlli serrati e sono talmente nervosa che non sopporto il minimo rumore… accipicchia….ma passerà e …in un attimo ti ritroverai che stai volando verso gli States. Resisti!! un abbraccio sereno cenerentola

  2. Non vedo l'ora di leggere anch'io del tuo viaggio! Ecchisenefrega dei pensieri sconclusionati! Da questa parte sono già abbastanza sconclusionata di mio, e mi fa piacere sapere di non essere la sola

  3. uhhh che voglia di fare un bel viaggetto io pure!!

    Forza, che buttare da qualche parte i pensieri sconclusionati, fa solo bene!

    :)

    OrsaLè

  4. W i pensieri sconclusionati . . . che  sono poi i più sinceri!

    Oltre ai prodotti di igene e cosmesi, riuscirai a tenerci aggiornate dagli States??? O ci fai il diario dopo come per il mese di agosto??? Io sono curiosa, ma ho paura di volare, per cui l'unico sistema di sapere  se sarà ancora autunno o un novembre invernale  èquello di farmelo dire da te!

    Con un viaggio in prospettiva gli esami non saranno così duri da sopportare! Per le code in Ospedale, porta un libro . . . a proposito, che libro porti in volo??? 
     

    Ciao, R

  5. Cara Cris tu non sei mai sconclusionata.
    Per quanto riguarda la matassa, oggi la sottoscritta è un gomitolone di nervi.
    Stamattina sveglia abbastanza normale, poi soliti lavori casalinghi fatti un po' a cazzum, perchè non avevo voglia (fatti ieri al paesello-campagnino e non se ne può più) sbatto il copriletto dalla finestra e track piano, piano un dolore tremendo (il solito) mi invade la scapoletta di sinistra, un male che riconosco subito. Provo con un po' di ginnastica soft, niente, comunque bisogna andare avanti alla belle e meglio, e mi arrangio. 
    Chiedo al consorte di andare in farmacia per il solito cerotto, portamelo presto, sì domani, l'ho messo stasera e il mio figliolo, bella gioiazza di mamma, mi ha lavato pure i piatti. Almeno…….
    Ma il bello mi capita oggi pomeriggio.
    Acciaccatella, vado a prendere Bandito il bassotto che è momentaneamente parcheggiato dalla sorella di mia nipote, la "spagnolita", un po' di giardinetti e poi a casa mia.
    Pomeriggio stravaccata sul divano col dolore persistente che non accennava a diminuire, il braccio destro a penzoloni e lui gioca, gioca, ci parliamo, sale e scende dal divano che è uno spasso da vedere.
    Lo prendo, lo stringo, lo bacio, lo ristringo e lui s'innervosisce, mi richiama all'ordine con una serafica ringhiatina, ma io insisto in queste coccole pesanti e lui mi morde il labbro superiore.
    Ho sentito subito male, e adesso ho il labbro superiore gonfio, sembra un canotto, già di mio ho le labbra carnosette, ma adesso è una roba esagerata.
    Faccio persino fatica a fumarmi la sigaretta, pensa un po' te.
    Ridi, ridi mi sembra di vederti…………….., però ci sono rimasta un po' male, un po'.
    4 p

  6. dammi il numero che chiamo io che sono in vena ;)))
    e per il viaggio non ti fare ansie, parti con nulla e compri tutto la' !!!

    per 4 P ..io stasera ho rivisto gli amici di romeo..mi hanno fatto una festa che mi son venuti i lacrimoni..ma tu non sai, il blog ora è privato e tu non hai account…ti spiega la zia per ;**

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.