LEGGERA

“giornata piena” disse ziacris

“giornata ganza” rispose ElMejor

“eh sì….come una manza” ribattè ziacris

un’occhiata fra i due e una grassa risata è scoppiata.

e così si è conclusa la mia giornata a Montecatini.

E’ stata una giornata impegnativa sia fisicamente che emotivamente.

siamo partite ognuna con i nostri mezzi da tutte le parti d’italia per non mancare a questo appuntamento.

Rosie era un anno esatto che non la vedevo, Mia e Giorgia le avevo sentite il giorno prima al telefono e ci eravamo scambiate la nostra voglia di vederci, con Milva ci eravamo scambiate sms e telefonate fino a sera tarda, poi la prospettiva di conoscere Ale, Wolkerina ed Elisa….. l’adrenalina a mille.

e finalmente il grande giorno è arrivato, io e il Ferrari siamo arrivati e da lì cominciano gli scambi di telefonate per ritrovarci e l’ansia sale, sale, c’è il grande incontro con il comitato medico, l’ansia del dover essere all’altezza della situazione, di tutte queste persone, che in fondo in fondo mi intimoriscono, ma dalla mia parte ho il Ferrari e il suo amico di Roma, dalla mia parte ho la mia grande faccia tosta.

Intanto  i minuti passano e cresce l’ansia per i futuri incontri, crescono i dubbi sul come comportarmi con le nuove ragazze che da lì a poco andrò a conoscere, ma…miracolosamente man mano che arrivano e che ci presentiamo tutto sparisce: l’ansia, i timori, tutto in fondo, tutto viene spazzato via dalla gioia e dalla consapevolezza che è tutto come quando siamo dietro allo schermo del pc, ci conosciamo, ci conosciamo a fondo tutte quante e nessuna di noi ha segreti per l’altra, è come ritrovare vecchie compagne di scuola al raduno annuale.

Ed infine viene la sera, io e il ferrari a malincuore salutiamo tutta l’allegra compagnia, io stringo, bacio e abbraccio ElMejor ed IrenA, con quest’ultima rimaango d’accordo che al più presto lei arriverà a Bologna e ci coccoleremo tutto il santo giorno in giro per negozi e facendo colazione da Bianca, a ElMejor strappo la promessa che in una sua prossima puntata a Bologna per lavoro, si farà vivo e anche con lui scorrazzerò per il centro ridendo delle più grandi cretinate.

E durante il viaggio di ritorno sono insolitamente silenziosa, mi lascio cullare da tutti i ricordi e i pensieri di questa magnifica e proficua giornata, cercando di imprimere bene nella memoria tutto quello  che è successo, ho promesso a Claudia che sarei andata a raccontarle tutto quello che è successo in quella sala.

15 pensieri su “LEGGERA

  1. Ho vissuto con intensa emozione questo Tuo resoconto, prima leggendolo d’un fiato poi “gustando” parola per parola nella rilettura….ed è scattata, inevitabile, la commozione.
    Grazie Cristina per questa condivisione

  2. Ero ansiosa anch’io sai? quando sono entrata nella sala del convegno mi tremavano le gambe… temevo di sentirmi “inadeguata”: insomma, ho a che fare con donne non solo più grandi di me ma Donne con la D maiuscola. e invece il vostro venirmi incontro, i vostri abbracci mi hanno riempito il cuore. non volevo più andar via.
    tu personalmente mi hai stupito: sei dolcissima. tu che spesso ti nascondi dietro un ringhio e invece hai una voce così calda da far sciogliere la neve.
    è stato un vero piacere ziacris!

    • mi fai sorridere, dolcissima….perchè tu non mi vedi quando sono furibonda….mava bene così, sono quasi sempre tranquiilla…sabato è stato molto emozionante anche per me, vedere la tua Taa mi ha fatto sentire le farfalle allo stomaco…e puffoforzuto…che spettacolo che siete!!!!!!!!!!!!

  3. Sono giornate che non riusciremo mai a dimenticare e che sono come gocce di miele (visto che tanto parliamo di Anna Lisa) in mezzo a giornate spesso amare…
    Ma i giorni così hanno dentro la forza che ci fa andare avanti.
    E’ stato bellissimo stare con tutte voi, è stato bellissimo ricordare Anna Lisa e sapere di aver fatto qualcosa di concreto…

  4. È stata una giornata davvero intensa, mi sono ritrovata in molte delle cose che hai scritto (dall’ansia pre-arrivo alla gioia post-incontro).
    Sono felice di averti conosciuta ed è stato un vero peccato che subito dopo siate dovuti andar via.

    • tu per me sei stata unavera sorpresa….sapevo che dovevi arrivare, ma mia mi sarei aspettata una bella personacome te, allegra e solare, con un sorriso contagioso…è dispiaciuto tanto anche a noi venire via, ma gli impegni e la mia mamma mi aspettavano la domenica mattina presto, sarà per un’altra volta, magari un po’ prima di un anno

    • ganze, allegre, spiritose, bellissimissime, allegre e chi l’avrebbe mai detto che abbiamo litigato con il cancro? sembriamo di tutto tranne che ex malate di cancrto…te lo dico io…che me ne intendo!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.