I VASETTI

da brava ho cominciato  tenere i vasetti di sottaceti vuoti, li lavo, li asciugo, poi li metto da parte, mi vengono utili per conservare in frigo i sughi.

li riciclo, visto le ultime dipartite fra i miei contenitori fighi, contenitori che immancabilmente a lungo andare si scheggiano, mi cadono e si rompono.

i contenitori fighi costano, costano un occhio della testa ed in periodo di crisi, le priorità diventano diverse, allora ben vengano i vasetti di sottaceti vuoti.

ieri li ho usati tutti, ma proprio tutti.

ieri, per smaltire le emozioni di sabato, mi sono buttata sulla cucina.

ho cucinato di tutto e di più, dai sughi, alle salse, alle paste ripiene,per finire con arrosti, spezzatini e zuppe.

i sughi e le salse sono finiti nei vasetti, le paste, le carni e le zuppe….nei contenitori vuoti dei gelati, riciclo pure  quelle.

stamattina ho stivato il freezer con i vasetti e i contenitori, c’è cibo cucinato da qui fino a natale, cibo cucinato pensando e assorbendo tutte le emozioni che si agitano ancora dentro di me.

emozioni per quello che è successo, emozioni perchè un anno fa eravamo tutte in lacrime, lacrime di dolore, mentre quest’anno le lacrime di dolore si sono mischiate a quelle di gioia e di emozione.

mi porto dentro le belle parole dette a fine giornata dalla psicoterapeuta, la dott.ssa Massi, alla fine del suo discorso, pronunciato con passione e calore l’avrei voluta baciare, mi si è allargato il cuore sentendo che il lungo percorso di fatica, di cura e di terapia intrapreso 5 anni fa, era giusto, ho finalmente capito che il lungo lavoro esercitato e fatto su di me, dal terapeuta e da me stessa, ha prodotto questi frutti, mi ha resa la donna che sono ora e, sentirlo dire così, ad alta voce, mi ha inorgoglito, mi ha aperto gli occhi su alcuni lati che rimanevano ancora un po’ in ombra, lati che si stanno aprendo  e facendo vedere in tutta la loro magnificenza.

Grazie Anna Lisa per questo ennesimo regalo che mi hai fatto.

11 pensieri su “I VASETTI

  1. stanno preparando qualcosa per Cristian…mi auguro sia all’altezza che alla fine li portiamo tutti con noi, questi angeli…
    anche mia mamma usa i vasetti dei sott’oli per i sughi :-)

  2. La mia mamma tiene il conto serrato dei suoi vasetti riciclati e guai a noi se ne faccaimo mancare qualcuno all’appello, dobbiamo sostituirlo…..per il resto….quella bella ragazza sorriso (Anna Lisa) continua a regalare gioia

  3. Riscoperti i vasetti della marmellata, per un sacco di usi . . . i contenitori “fighi” hanno perso molto del loro smalto, persino i “tappi” non tappano più come quelli di una volta! :-)

    Il cucinare per reazione a qualche “emozione” forte è un buon sistema! :-)

    Ciao, Fior

  4. venerdì scorso ho comprato i sughi, sia bianchi che rossi.. Bianchi non li avevo mai mangiati tra l’altro.. Amo :)
    Essì, cucinare fa bene, io quando mi sento giù mi butto sui dolci e mi rilasso da matti!

  5. Pingback: SENZA FINE | le nebbie di avalon 2.0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.